Crea sito

Teosofia e Cristianesimo: un rapporto troppo spesso controverso

Quello tra Teosofia e Cristianesimo è un rapporto assai controverso. I seguaci della religione cristiana sono soliti additare la dottrina teosofica come una sorta di “religione del Diavolo“, una specie di culto luciferino non ben spiegato. Al tempo stesso, molti teosofi ritengono le scritture cristiane delle favole, senza alcun fondamento storico né, tanto meno, religioso o spirituale. Entrambe le correnti di pensiero sono però errate.

Teosofia e Cristianesimo

Teosofia e Cristianesimo

Prima di capire cosa intendono i Cristiani per culto luciferino della dottrina teosofica, bisogna però comprendere cosa si intende con il termine Lucifero, sia in ambito religioso che esoterico. Per quanto riguarda la nascita della figura di Lucifero, la sua caduta e la conseguente demonizzazione da parte della Chiesa Cattolica, è doveroso sottolineare il fatto che questo personaggio, così come lo conosciamo noi oggi, con annessi e connessi, è il frutto di un’invenzione dogmatica e teologica.

Lucifero

Teosofia e Cristianesimo si trovano a scontrarsi sulla figura di LuciferoCiò che conosciamo di questo personaggio nasce infatti da due diversi passi della Bibbia, più precisamente dal capitolo 28 del Libro di Ezechiele e dal capitolo 14 del Libro di Isaia. Entrambi i passi citati si riferiscono però a sovrani babilonesi, come è possibile notare nella nostra precedente analisi sul personaggio di Lucifero:

Lucifero e la sua successiva demonizzazione da parte della Chiesa

Facendo un bel minestrone tra i sovrani di Babilonia, la Caduta degli Angeli ribelli narrata nel Libro di Enoch ed il personaggio di Satana, la Chiesa Cattolica ha creato un personaggio sincretico di tutto rispetto: Lucifero.

Teosofia e Cristianesimo vedono dunque in Lucifero un personaggio diametralmente opposto. Se per i Cristiani egli è il male, per i Teosofi, così come per gli antichi filosofi, Lucifero è da sempre associato al pianeta Venere, denominata la luminosa stella del mattino. Egli è un Angelo di Luce, portatore di Conoscenza (dal latino lux ferre, portare la luce). Lucifero viene quindi visto come lo Spirito dell’Illuminazione e dell’energia universale. Essendo fuoco, egli può infatti donare o togliere la vita.

Teosofia e Cristianesimo

Rispetto e conoscenza

Prima di proseguire il nostro discorso sul discusso rapporto tra Teosofia e Cristianesimo, è necessario precisare che, prima di poter parlare di un argomento, bisognerebbe conoscerlo a fondo. Pregiudizi ed una conoscenza superficiale non sono infatti sufficienti per un dialogo costruttivo. I Teosofi che criticano apertamente la religione cristiana non hanno, forse, compreso gli insegnamenti del Cristo ma, soprattutto, contraddicono uno dei postulati espressi da Madame Blavatsky. Un vero teosofo sa di cosa stiamo parlando e a quale concetto ci riferiamo. Al contempo, i Cristiani che parlano male della Teosofia dovrebbero, dapprima, studiare i testi antichi ed esoterici e comprendere il vero significato di alcuni concetti.

Blavatsky e Cristo

H.P. Blavatsky non ha mai attaccato le parole espresse dal Cristo, anzi ella lo riteneva un grande Maestro. Le critiche espresse da Madame Blavatsky sono sempre state rivolte al Cristianesimo dogmatico, modificato e storpiato dalla Chiesa Cattolica.

“… io non mi oppongo a Cristo o a Gesù. Non sono contro il vero Cristianesimo, ma soltanto contro il falso Cristianesimo.”

Lista delle eresie e dei dogmi inventati dalla Chiesa Cattolica

E ancora:

 “… io non sono buddhista e temo neppure cristiana nel senso comune della Chiesa. Io credo invece ciecamente in quelle parole di Cristo che comprendo e più ancora in quelle che furono da Lui pronunciate nel Sermone della Montagna.”

Crediamo che non ci sia altro da aggiungere.

Teosofia e Cristianesimo

Cristiani e Teosofia

Ricordiamo che Gesù predicava in parabole e che i suoi insegnamenti erano riservati ad una cerchia ristretta di persone, ovvero coloro che erano in grado di comprendere le sue vere parole.

Gli si avvicinarono allora i discepoli e gli dissero: «Perché parli loro in parabole?». Egli rispose: «Perché a voi è dato di conoscere i misteri del Regno dei Cieli, ma a loro non è dato. Matteo 13, 10-11

Non è un caso che H.P.B. affermasse:

“Gli insegnamenti di Cristo sono insegnamenti occulti che possono essere spiegati soltanto all’atto dell’iniziazione”

Per quanto riguarda iniziazioni e Cristianesimo primitivo, si rimanda il lettore al seguente articolo:

Gli insegnamenti di Gesù ed il Cristianesimo esoterico

Nel proseguire la nostra analisi su Teosofia e Cristianesimo, ci sorge spontanea una domanda: quanti di coloro che si professano seguaci del Cristo, ne seguono i suoi insegnamenti? Quanti veri Cristiani vi sono in circolazione? Quanti di essi, vivono secondo i dettami del Discorso della Montagna? Ci auguriamo che vi siano là fuori ancora molti veri Cristiani nel vero ed autentico senso che tale termine comporta. Lo stesso Mahatma Gandhi, membro in passato della Società Teosofica, disse:

Vidi che il Sermone della Montagna sintetizzava l’intero cristianesimo per chi intendesse vivere una vita cristiana. Fu quel sermone a farmi amare Gesù.

Teosofia e Cristianesimo

Conclusione

Teosofia e Cristianesimo non sono affatto dottrine nemiche ma complementari. La prima può aiutare i Cristiani a comprendere alcuni oscuri passi delle Scritture ed a seguire i veri dettami predicati dal Cristo che un qualsiasi cristiano dovrebbe conoscere a memoria. I Teosofi, dal canto loro, dovrebbero invece apprezzare maggiormente non solo la religioni orientali, ma anche quella Cristiana intesa però come insegnamento cristico e non dogmatismo teologico. La Teosofia non è anticristiana ed il vero Cristianesimo insegna il rispetto e l’amore verso il prossimo. Ricordiamo ai non addetti ai lavori i tre postulati teosofici:

  • promuovere la fratellanza universale e la pace nel mondo, senza distinzione di razza, credo, sesso, ragione, colore, o status finanziario;
  • incoraggiare lo studio comparato delle religioni, della filosofia e della scienza;
  • investigare sui poteri mistici degli uomini e della natura scoprendo le leggi oscure della natura e i poteri latenti nell’uomo.

Prometheus

 

(Visited 22 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*