Crea sito

Skitopolis, il campo di sterminio cristiano istituito per i Pagani

Skitopolis (o Schitopolis) fu il primo campo di prigionia e sterminio istituito dai Cristiani verso i Pagani. Voluto dall’Imperatore romano Costanzo nel IV secolo d.C., fu un vero e proprio campo di concentramento per coloro i quali continuavano a seguire gli antichi culti politeisti. Nonostante l’avvento del Cristianesimo, molte persone vollero continuare a seguire le proprie antiche religioni senza piegarsi all’autorità della Chiesa.

Il lager di Skitopolis

Quando si parla di campi di prigionia, la mente corre subito a quelli costruiti durante la Seconda Guerra Mondiale. Nessuno, però, è a conoscenza che il primo campo di concentramento, risale a 1600 anni fa. A Skitopolis, o Skytopolis, vennero rinchiusi liberi cittadini romani di fede politeista la cui unica colpa era quella di professare e tramandarsi antiche conoscenze. La principale colpa dei Pagani non era quella di non voler accettare il Cristianesimo, infatti essi lasciavano piena libertà di culto ai Cristiani. La loro condanna a morte fu dovuta al fatto di non volersi piegare e sottostare all’autorità della Chiesa di Roma.

Skitopolis

Per comprendere meglio la situazione che si era venuta a creare, invitiamo il lettore a leggere i nostri precedenti lavori:

Gli editti cristiani contro i Pagani e la violenta vittoria del Cristianesimo

Omicidi e devastazioni compiute dai Cristiani nei confronti dei Pagani

Prometheus


Skitopolis

Il Campo di sterminio cristiano di Schitopolis o Skitopolis

Il primo campo di tortura e di sterminio nella storia dell’umanità

di Claudio Simeoni

Skitopolis é l’attuale città di Beth Shean nella Giordania occidentale.

Il campo di sterminio di Skitopolis fu voluto dall’imperatore cristiano Costanzo [si parla, naturalmente di Costanzo figlio di Costantino] che teneva in piedi il proprio potere attraverso un vasto apparato di polizia segreta applicando metodi di terrore gratuito.

Nel 359 d.c. a Skitopolis venne istruito un processo contro dei seguaci delle Antiche Religioni che avevano interpellato Oracoli, indossato simboli religiosi o avevano passeggiato di notte fra le tombe.

L’istruttoria fu affidata, dall’imperatore, a Paolo soprannominato “Tartareus” che era noto per la sua abilità nel trarre profitto dalle torture e dalle sofferenze altrui. Secondo Ammiano, Costanzo inaugurò in Palestina un vero e proprio regime di terrore. Gli storici contemporanei dicono delle informazioni di Ammiano: “Le fonti, a quanto ci consta, sono di prima mano e solo raramente letterarie” [da diz. Antichità Classiche – Garzanti Voce Ammiano Marcellino ]

Questo Paolo sembra originario della Spagna e forse cristiano ariano. Era entrato nella carriera politica come persecutore di chi era accusato di altro tradimento. Sembra che fra le sue imprese ci fosse la persecuzione contro i cristiani Donatisti in Africa, e i seguaci di tale Silvano che dopo aver combattuto al fianco di Costanzo si é trovato invischiato in beghe e gelosie di corte e diffamato attraverso false lettere (sembra che i cristiani hanno sempre avuto questa pratica di diffamare gli avversari per poterli torturare e ammazzare). Fu assassinato da sicari di Costanzo detti “braccati” e “cornuti”. L’imperatore cristiano Costanzo dispose che tutti i suoi amici e i sostenitori di Silvano fossero sottoposti a tortura.

Il processo contro i seguaci delle Antiche Religioni nel campo di sterminio di Skitopolis fu una farsa.

Il giudice legittimo del procedimento fu rimosso. Tale Ermogene fu travolto dalle ire dei cristiani in quanto era noto per aver interpellato gli Oracoli alla corte di Licini, ma soprattutto perché amava trascorrere parte delle sue giornate nel tempio di Dike (Giustizia).

Al suo posto venne scelto il cristiano Modesto. Un giudice carrierista buono per tutte le stagioni. Domizio Modesto, della corte di Costanzo, a seconda delle convenienze cambiava di religione: un vero trasformista. Cristiano sotto Costanzo, si convertì al “paganesimo” sotto Giuliano. Dopo la morte di Giuliano si fece battezzare da un cristiano ariano e al servizio di Valente (cristiano ariano) perseguitò con zelo i cattolici (fra i quali il padre della chiesa Basilio). Con Basilio, poi, non mancò di intrattenere relazioni epistolari. Tutto questo trasformismo gli assicurò grandi ricchezze. Iniziò la carriera come povero e la terminò come uno dei maggiori proprietari terrieri dell’epoca.

Questo personaggio non esitò a far massacrare tutti i seguaci della Antiche Religioni poveri del campo di concentramento di Skitopolis. Anche per atti assolutamente irrilevanti, come aver indossato un simbolo religioso contro la malaria, mentre risparmiò la vita a seguaci delle Antiche Religioni ricchi o nobili (non si sa mai).

Sempre nella stessa zona, in Palestina, aveva imperversato Gallo, cugino di Costantino sfuggito agli eccidi del 337 d.c.. Un buon cristiano che minacciava continuamente Giuliano pretendendo che ritornasse al cristianesimo. Nel 351 d.c., anno della sua nomina a Cesare trasferì le reliquie di san Babila nel celebre santuario di Apollo a Daphne profanando il luogo di culto delle Antica Religione.

Per capire come pote’ essere costruito il campo di sterminio di Skitopolis é necessario inquadrarlo nell’attività dell’imperatore cristiano Costanzo e dell’attività di distruzione sistematica messa in atto dai cristiani. Un vero e proprio regno del terrore.

Nel 346 d.c. fu imposto, con editto, l’immediata chiusura dei templi cittadini e nel 356 d.c. la chiusura di tutti i templi senza eccezione.

“In tal modo gli uomini malvagi non avrebbero più potuto far del male: questa era la giustificazione ufficiale per l’attacco che si stava sferrando contro gli edifici di culto pagani.”

L’imperatore cristiano Costanzo aveva decretato la confisca dei beni e la morte per chi entrava nei Templi o faceva dei sacrifici dicendo che “su chi compie misfatti si abbatterà la spada della vendetta“. Costanzo fu il primo imperatore a perseguitare a morte i seguaci delle Antiche Religioni e SOLO PER ESSERE SEGUACI DELLE ANTICHE RELIGIONI!

CONTINUA A LEGGERE

(Visited 32 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*