Crea sito

Reincarnazione e prove scientifiche di vite precedenti

vite precedenti

Parlando di reincarnazione e vite precedenti, in un questo articolo si era citato l’importante lavoro del Dr Ian Stevenson a sostegno di tale teoria ma il grande parapsicologo americano non è l’unico che ha compiuto studi e ricerche sulla teoria della reincarnazione. Studi autorevoli confermano come i ricordi spontanei tornati alla mente sotto ipnosi regressiva siano le prove inconfutabili di vite precedenti. Nell’articolo successivo tratto dal capitolo 24 del libro di Victor Zammit A lawyer presents the case of the afterlife – Un avvocato presenta il caso dell’Aldilà: prove oggettive inconfutabili” vengono presi in considerazione i casi più importanti di persone che ricordano le loro vite precedenti, analizzando il tutto con metodi scientifici.


24. La Reincarnazione

“Quanto maggiore è l’ignoranza, tanto maggiore è il dogmatismo.” – Sir William Ostler, medico

Reincarnarsi è una parola di origine latina che letteralmente significa “ritornare nella carne”. Alcuni teologi occidentali cercano di mettere in ridicolo l’idea della reincarnazione dicendo che si può ritornare sotto forma di zanzara o di scarafaggio. Ma non esiste alcuna PROVA che gli esseri umani ritornano se non sotto forma di esseri umani, come credono alcune sette orientali. Le informazioni trasmesse da alcune Intelligenze Superiori ci dicono che coloro che ritornano sulla Terra lo fanno soltanto sotto forma di esseri umani. Tali Intelligenze affermano che non c’è NESSUN passaggio di specie e che le evolute vibrazioni umane non possono regredire fino a quelle di specie inferiori.

Oggi, la prova obiettiva a favore della reincarnazione proviene dalla regressione a vite precedenti, dal ricordo spontaneo di esistenze precedenti, dalla trasmissione di informazioni dall’Aldilà, dalla teosofia, da Edgar Cayce e dalla recente trascrizione di alcuni testi in sanscrito. Tuttavia, per rimanere in linea con l’impronta scientifica data a questo libro, ci si concentrerà sulla regressione a vite precedenti e sul ricordo spontaneo di esistenze precedenti.

Alcuni di coloro che non accettano l’ipotesi della reincarnazione sostengono che le prove esistenti possono essere spiegate con la possessione o l’influenza spiritica. Potrebbe anche darsi.

Lo scopo di questo libro non è quello di sostenere o meno la tesi della reincarnazione – bensì semplicemente quello di presentare delle prove sorprendenti. Tuttavia, a prescindere dal fatto che si propenda per la tesi della reincarnazione o per quella della possessione spiritica, in ogni caso ci troviamo di fronte a prove che supportano con vigore la teoria della vita dopo la morte.

SECONDA PARTE

(Visited 144 times, 5 visits today)