Category Archives: Grecia classica

Ipazia di Alessandria: la più sapiente donna del mondo antico

Ipazia

Ipazia rappresentò l’apice della cultura femminile nel mondo antico. Ella era l’incarnazione del sapere e del progresso dal momento che trasmise i suoi insegnamenti liberamente a uomini e donne. Simbolo di cultura ed emancipazione femminile, ella si attirò le antipatie e l’odio delle autorità ecclesiastiche del suo tempo. Venne barbaramente assassinata dal fanatismo dei primi Cristiani su ordine del Vescovo Cirillo di Alessandria, in seguito santificato dalla Chiesa… Continue reading

Le Ere cosmiche e la progressiva decadenza umana nell’antichità classica

ere cosmiche

Quasi tutte le antiche civiltà suddividevano il tempo in Ere cosmiche caratterizzate da una progressiva decadenza morale, sociale e spirituale. Man mano che il tempo passava, gli esseri umani divenivano sempre meno spirituali ma rozzi, crudeli e simili a bestie. Si va quindi dall’Età dell’Oro a quella del Ferro per i Greci ai diversi Yuga degli Indù. Culture diverse e lontane tra di loro nel tempo e nello spazio ma accomunate dalla medesima visione del Mondo e dell’umanità. Continue reading

La Teogonia di Esiodo: la Genealogia degli Dei dell’Olimpo

teogonia

La Teogonia di Esiodo è un’opera costituita da 1022 esametri. Scritta attorno al 700 a.C., rappresenta, ad eccezione dei testi omerici, Iliade ed Odissea, il più antico testo mitologico giunto a noi dalla Grecia antica. Della Teogonia esiodea sono giunti a noi una sessantina di codici medievali e diversi papiri. Continue reading

Il Neoplatonismo: la filosofia dell’Uno

neoplatonismo

Il Neoplatonismo

Il Neoplatonismo è una forma di pensiero che si sviluppò tra il II ed il VI secolo d.C.. Nonostante il suo fondatore fu il filosofo alessandrino Ammonio Sacca, indubbiamente il massimo esponente del pensiero neoplatonico fu Plotino. Altri importanti filosofi neoplatonici furono Porfirio, Giamblico e Proclo. La fine del Neoplatonismo è attestabile attorno al 529 d.C quando l’Imperatore Giustiniano fece chiudere l’Accademia neoplatonica di Atene. Continue reading

Gli antichi Greci: capelli biondi, occhi chiari e pelle rosata

capelli biondi grecia classica

Per quale motivo gli autori greci dell’Antichità quando descrivevano eroi ed eroine, uomini e Divinità li raffiguravano con i capelli biondi, la carnagione bianco-rosata e con gli occhi chiari, solitamente azzurri o verdi? Se gli antichi Greci fossero stati come li immaginiamo noi oggi, capelli neri e carnagione olivastra, allora come mai ritraevano i propri eroi e antenati con caratteristiche fisiche completamente diverse dalle proprie? In un precedente articolo si è parlato della probabile collocazione del Baltico delle vicende narrate da Omero: e se gli Achei fossero stati originari del Nord Europa? Tutto fa presupporre che una simile teoria non è del tutto inverosimile…

Continue reading