Monthly Archives: aprile 2016

Quando per il popolo era proibito leggere la Bibbia

popolo

LA NEGAZIONE DELLA BIBBIA AL POPOLO

Ci fu un tempo in cui la Bibbia venne da parte della curia romana negata agli uomini. Nel concilio di Tolosa del 1229 fu deliberato infatti quanto segue: “Proibiamo ancora che sia permesso ai laici di avere i libri del Vecchio e Nuovo Testamento, tranne il Saltero, o il Breviario per dire l’Ufficio divino, o le Ore della Beata Vergine a chi desidera averle per devozione; però proibiamo strettamente che quei libri siano in lingua volgare” Continue reading

Il Sanscrito, l’antica lingua indiana, è il linguaggio perfetto: lo dice la scienza

sanscrito

Il Sanscrito

A questo indirizzo, Sanskrit vi è una buona spiegazione di cosa sia il Sanscrito. Per coloro che non hanno voglia di tradurre dall’inglese, lo trascrivo qui in italiano.

saṃskṛtam (संस्कृतम्) o, in breve, sanskrit o saṃskṛtā vāk (संस्कृता वाक्) è un’antica lingua sacra della regione di bharatavarsha (attualmente India, Pakistan, Bangladesh, Afghanistan, Nepal, Bhutan, Ladakh, Sri Langka e parte del Tibet), cioè la lingua dell’Induismo e dei Veda e della letteratura classica dell’India. Continue reading

Confucio: la vita e le opere di colui che venne chiamato il figlio del Cielo

confucio

Confucio: la vita e le opere

Confucio (latinizzazione dei nome cinese K’ung Fu Tsu, che significa “Maestro Kung”) nacque l’anno 551 a.C. nello stato di Lu, non lontano dall’attuale distretto di Shantung. Il suo nome d’infanzia era Ciu, quello d’adulto Ciung-ni. Continue reading

Il Neoplatonismo: la filosofia dell’Uno

neoplatonismo

Il Neoplatonismo è una forma di pensiero che si sviluppò tra il II ed il VI secolo d.C.. Nonostante il suo fondatore fu il filosofo alessandrino Ammonio Sacca, indubbiamente il massimo esponente del pensiero neoplatonico fu Plotino. Altri importanti filosofi neoplatonici furono Porfirio, Giamblico e Proclo. La fine del Neoplatonismo è attestabile attorno al 529 d.C quando l’Imperatore Giustiniano fece chiudere l’Accademia neoplatonica di Atene. Continue reading

Il trapianto degli organi da un punto di vista esoterico

trapianto organi

Ai nostri giorni si sente spesso parlare di trapianto di organi ma, da un punto di vista strettamente esoterico e spirituale, questa scelta è giusta o sbagliata? Sia da vivi che da morti, è lecito donare una parte di noi a qualcuno? Quali conseguenze ne derivano da tale atto? E’ sicuramente un gesto altruistico e d’amore ma, dal momento che il nostro corpo fisico rappresenta l’involuco del nostro Ego, lo Spirito Immortale, privarlo di una parte di esso va ad influire su quel processo, conosciuto come Restrospezione, in cui il Sè ripercorre le proprio vita dalla vecchiaia all’infanzia. Continue reading